Home / Scuola Calcio / Regolamento

Regolamento

A.S.D. DREAMING FOOTBALLACADEMY Stagione Sportiva 2018/2019

L’attività dell’A.S.D. Dreaming Football Academy partirà dal 17 settembre 2018 e si concluderà venerdì 14 giugno 2019

L’attività verrà svolta in due circoli

– presso il Centro Sportivo “Green Houseubicato nel Comune di Marino in località “Santa Maria delle Mole”, Via della Repubblica 280, dotato di un’ampia zona adibita a parcheggio, struttura polivalente per ogni genere di sport (nuoto, body building, paddle, tennis) con 4 campi di gioco – tutti rigorosamente in erba sintetica e dotati di illuminazione artificiale – così divisi:

  • numero 3, campi di calcio a 5
  • numero 1, campi di calcio a 8+1
  • numero 1, campi di calcio a 11 (78×45)
  • 14 spogliatoi
  • uno studio medico e fisioterapico
  • sala convegni, ristorante, bar, mini shop e numerosi altri servizi.

– presso il Tennis Club “Pandaubicato nel Comune di Roma, Via Nomentana 1070, struttura polivalente per ogni genere di sport (paddle, tennis) con 5 campi di gioco – tutti rigorosamente in erba sintetica e dotati di illuminazione artificiale – così divisi:

  • numero 4, campi di calcio a 5 (due coperti)
  • numero 1, campi di calcio a 8
  • 11 spogliatoi

 

La A.S.D. Dreaming Football Academy è dotata di un ufficio di Segreteria aperto al pubblico,

 

GREEN HOUSE : Dal Lunedì al Venerdì dalle ore 15:00 alle ore 19:30

Il sabato e la domenica mattina durante lo svolgimento delle attività.

 

TENNIS CLUB PANDA : Dal Lunedì al Venerdì dalle ore 16:00 alle ore 19:30

Il sabato e la domenica mattina durante lo svolgimento delle attività.

dove potrete trovare la completa disponibilità del personale di segreteria e dei responsabili.

 

PROGRAMMA TECNICO

 

Il progetto Dreaming Football Academy nasce dall’esigenza di trasferire le nostre idee e la nostra etica del lavoro all’interno di una scuola di calcio, intesa come un luogo di aggregazione, un piccolo parco divertimenti nel quale sviluppare la propria passione con il sorriso. Il nostro lavoro di scouting ci ha permesso di girare l’Italia in lungo e in largo avvicinandoci a realtà professionistiche e non e di confrontare le diverse metodologie di approccio all’attività di base. Siamo fermamente convinti che anche in un contesto dilettantistico sia possibile proporre un sistema che ricalchi quello professionistico. Siamo consapevoli che la scuola calcio rappresenti un momento di divertimento e di socializzazione per il bambino e che quindi le attività propriamente ludiche siano maggiormente aderenti alle loro aspettative. Inserendo delle pillole di lavoro analitico e sistematico, alternato e mescolato con il lavoro ‘classico’, è possibile stimolare ed aiutare maggiormente il bambino al raggiungimento degli obiettivi.

Il nostro programma tecnico si basa su concetti piuttosto semplici, che devono fungere da linea guida per la definizione dei cicli, mesocicli e microcicli che ogni allenatore ci presenterà, in linea con i principi suggeriti dalla Federazione Italiana Giuoco Calcio:

 

LAVORO A STAZIONI

Ogni gruppo svolgerà l’allenamento alternandosi su tre differenti stazioni, ruotando  ogni 20 minuti in modo che al termine della seduta, ogni bambino avrà lavorato su ciascuna stazione. La prima sarà curata dall’istruttore assegnatario del gruppo e si baserà su proposte di tecnica situazionale. La seconda sarà curata dall’istruttore della tecnica, che proporrà esercitazioni prettamente analitiche. La terza sarà seguita da un preparatore motorio, specializzato nello sviluppo degli schemi motori attraverso attività ludiche che stimoleranno la progressione delle doti coordinative, imprescindibili per lo sviluppo della tecnica individuale. In questo modo ogni istruttore specializzato potrà lavorare in piccoli gruppi, con la possibilità di seguire maggiormente i bambini evitando pause troppo lunghe. Si tratta di una seduta totalmente integrata, il contenuto e gli obiettivi dell’unità di lavoro nascono da un confronto tra i tre allenatori e il responsabile: si ricerca il medesimo obiettivo, ma da punti di vista differenti. I primi 10 minuti sono sempre dedicati all’avviamento, gli ultimi 20 a partite a tema.

 

TECNICA INDIVIDUALE ATTRAVERSO L’1 VS 1

Nella maggior parte delle proposte situazionali si cercherà di coinvolgere bambini in attività uno contro uno (due contro due/tre contro tre), che possano aumentare l’autostima, la consapevolezza dei propri mezzi e la ricerca del contatto fisico, oltre alle abilità in dribbling. Un altro concetto che vorremmo introdurre, in piccole pillole, è lo sviluppo degli schemi motori nel dominio aereo. Si tratta di un contesto in cui il bambino trova maggiori difficoltà e in cui è richiesto un maggiore adattamento motorio.

Inserendo esercitazioni ludiche e stimolanti come mini-games e sfide, il bambino affronterà le difficoltà del dominio aereo con maggiore serenità, sviluppando e potenziando al massimo le doti coordinative, fondamentali per il lavoro sulla tecnica. Si cercherà infine di lavorare su un ritmo sempre crescente, stimolando i bambini soprattutto dal punto di vista verbale.

 

STAFF SPECIALIZZATO

  • Allenatori scuola calcio con qualifica federale e laureati IUSM, rispettando i rapporti di 1:13 imposti dalla federazione
  • Allenatore della tecnica in pianta stabile, che proporrà esercizi stimolanti e creativi
  • Preparatore motorio: presente in pianta stabile, specializzato nello sviluppo degli schemi motori nei bambini della scuola calcio.
  • Preparatore dei portieri: svilupperà un progetto per coinvolgere i giovani portieri con esercizi nuovi e stimolanti, utilizzando alcuni apparecchi specializzati e proposte altamente creative ed innovative
  • Psicologo dello sport: esercizi specifici per lo sviluppo delle proprietà cognitive e supporto per le famiglie

INSEGNAMENTO INDUTTIVO

La metodologia di allenamento si baserà interamente sul concetto di ragionamento induttivo. Ogni proposta sarà ovviamente introdotta ed accompagnata da una serie di spiegazioni e correzioni. I bambini saranno però sempre stimolati a cercare la soluzione in maniera autonoma, attraverso il ragionamento, partendo dall’esperienza sensibile per arrivare alla teoria (e non il contrario). L’allenatore coinvolgerà i bambini con domande e confronti per stimolare alla riflessione. Questo sistema verrà applicato anche nelle partite. L’allenatore non potrà suggerire giocate in anticipo, ma si limiterà ad incoraggiare i giovani calciatori e a suggerire correzioni al termine di ogni singola giocata. Questo perchè il bambino deve essere sempre libero di scegliere e di sbagliare autonomamente senza essere mai imbrigliato in indicazioni rigide e giocate preconfezionate.

DIVERTIMENTO E SOCIALIZZAZIONE

È l’aspetto più scontato sulla carta, ma quello più difficile da controllare. La percentuale di abbandono negli anni dell’attività di base è molto alta e spesso dipende dalla scarsa competenza o dal coinvolgimento blando dello staff, oltre che da proposte poco stimolanti. La nostra idea è che il giovane calciatore debba sempre uscire dal campo con il sorriso, consapevole di aver svolto un lavoro divertente e stimolante ma anche utile al suo obiettivo di diventare un bravo calciatore. Il nostro obiettivo è di fornire degli strumenti e delle metodologie che possano portare i giovani calciatori a sviluppare il loro potenziale nel miglior modo possibile, qualunque sia il livello di proiezione, senza mai perdere di vista lo scopo primario di qualunque attività sportiva: il divertimento e la socializzazione.

Palinsesto Green House

GIOVANISSIMI 2005 (AGONISTICA) LUNEDI

16.45-18.15

MARTEDI

16.45-18.15

GIOVEDI

16.45-18.15

ESORDIENTI 2006 LUNEDI

15.15-16.45

MARTEDI

15.15-16.45

GIOVEDI

15.15-16.45

ESORDIENTI 2007

LUNEDI

15.15-16.45

MARTEDI

15.15-16.45

GIOVEDI

15.15-16.45

PULCINI 2008

LUNEDI

18.10-19.35

MARTEDI

18.10-19.35

GIOVEDI

18.10-19.35

PULCINI 2009 LUNEDI

16.45-18.15

MARTEDI

16.45-18.15

GIOVEDI

16.45-18.15

PRIMI CALCI 2010

MERCOLEDI

18.10-19.35

VENERDI

18.10-19.35

 
PRIMI CALCI 2011

MERCOLEDI

16.45-18.15

VENERDI

16.45-18.15

 
PICCOLI AMICI 2012/13 MERCOLEDI

16.45-18.15

VENERDI

16.45-18.15

 

Per la categoria dei portieri sono previste sedute di allenamento specifiche con preparatore dei portieri, oltre a quelle nei giorni indicati in tabella con il proprio gruppo: Lun. e giov. dalle 15:15 alle 19:35.

*Orari e fasce d’età sono orientativi e potrebbero essere soggetti a variazioni
Scarica specchietto orari

 

 

 

Palinsesto Tennis Club Panda

ESORDIENTI 2006 LUNEDI MARTEDI

GIOVEDI

ESORDIENTI 2007

LUNEDI

MARTEDI

GIOVEDI

PULCINI 2008

LUNEDI

MARTEDI

GIOVEDI

PULCINI 2009 LUNEDI MARTEDI

GIOVEDI

PRIMI CALCI 2010

MERCOLEDI

VENERDI

 
PRIMI CALCI 2011

MERCOLEDI

VENERDI

 
PICCOLI AMICI 2012/13 MERCOLEDI VENERDI  

*Orari e fasce d’età sono orientativi e potrebbero essere soggetti a variazioni

Specchietto con orari non ancora disponibile

 

 

L’allenatore della tecnica sarà presente nelle prime due sedute settimanali per le categorie 2006, 2007, 2008 e 2009.

Il preparatore motorio/coordinativo sarà presente nelle prime due sedute settimanali per le categorie 2005, 2006, 2007, 2008, 2009 e 2010.

Si specifica che senza la visita medica i bambini non potranno iniziare l’attività sportiva.

Il kit d‘abbigliamento, incluso nella quota di iscrizione, verrà  consegnato prima dell’inizio dell’attività.

Ogni Allievo Iscritto riceverà un Kit di Abbigliamento, così composto:

  • 1 Borsa
  • 1 Tuta di Rappresentanza
  • 1 Giaccone
  • 2 Completo d’allenamento a manica corta (maglia e pantaloncino)
  • 1 Tuta di allenamento
  • 1 Cappellino invernale
  • 1 K-way
  • 1 paia di calze.

Per i portieri il kit d’Abbigliamento sarà composto da indumenti specifici per il ruolo.

 

 

ATTIVITÀ SPORTIVE E SOCIOCULTURALI 

La A.S.D. Dreaming Football Academy parteciperà all’attività Ufficiale Federale con gruppi squadre per le categorie Pulcini ed Esordienti, inoltre saranno organizzate Manifestazioni (Feste ed Incontri con altre Società, ecc. ) riservate a tutti gli allievi della Scuola Calcio.

Durante la stagione sportiva, potranno essere organizzate trasferte anche al di fuori della nostra regione; la scelta dei gruppi e dei ragazzi che parteciperanno agli eventi, sarà a discrezione della Società nel particolare dello Staff Tecnico, anche in merito ad eventuali inviti gratuiti da parte di Associazioni Sportive organizzatrici. Saranno indetti incontri formativi con tutti i genitori degli  iscritti, con la collaborazione  di medici, professori di psicologia ed esperti dell’alimentazione su argomenti che verranno comunicati di volta in volta.

ASSICURAZIONI

Con l’iscrizione, ogni allievo che parteciperà alle gare federali, firmerà un tesseramento annuale con la F.I.G.C. – S.G.S. che comprende anche l’assicurazione completa, come previsto dalle vigenti norme Federali.

VISITE MEDICHE

La vigente normativa prevede che, per la pratica sportiva non agonistica, dai 5 fino al compimento dei 12 anni occorre il certificato medico attestante sana e robusta costituzione fisica; gli allievi che durante il corso della stagione sportiva compiono il 12° anno dovranno presentare il certificato di idoneità sportiva agonistica specifica per il calcio.

DOCUMENTAZIONE RICHIESTA PER L’ISCRIZIONE

CATEGORIE Giovanissimi 2005 – Esordienti 2006 e 2007 –Pulcini 2008 e 2009

CONTESTUALE (che comprende Stato di famiglia, Certificato di Residenza e nascita) in carta semplice.

Essendo la F.I.G.C. un Ente di diritto Privato saranno richiesti documenti rilasciati dal Comune di appartenenza e pertanto non è valida nessuna autocertificazione  (questo anche per tutelare i giovani allievi da eventuali modifiche anagrafiche)

Numero 2 fototessere

firma tesseramento federale da parte dell’allievo (in corsivo) e di entrambe i genitori o di chi esercita la potestà genitoriale; in caso di separazione legale, affido, ecc., la Federazione richiede copia del documento attestante la potestà genitoriale.

CATEGORIE Piccoli Amici 2012 e 2013 – Primi Calci 2011 e 2010

CONTESTUALE (che comprende Stato di famiglia, Certificato di Residenza e nascita) in carta semplice.

Essendo la F.I.G.C. un Ente di diritto Privato saranno richiesti documenti rilasciati dal Comune di appartenenza e pertanto non è valida nessuna autocertificazione  (questo anche per tutelare i giovani allievi da eventuali modifiche anagrafiche)

Numero 1 fototessera

firma tesseramento federale da parte dell’allievo (in corsivo) e di entrambe i genitori o di chi esercita la potestà genitoriale; in caso di separazione legale, affido, ecc., la Federazione richiede copia del documento attestante la potestà genitoriale.

 

L’attività potrà iniziare soltanto se la pratica sarà consegnata completa di tutta la documentazione richiesta, compresa la visita medica.

RESPONSABILITÀ 

La A.S.D. Dreaming Football Academy declina ogni responsabilità per eventuali furti o danni subiti all’interno del Centro Sportivo Green House. Occorre controllare il materiale al termine dell’allenamento e prima di uscire dallo spogliatoio.

I genitori dovranno accompagnare il proprio figlio all’ingresso del Centro Sportivo o dello spogliatoio, accertandosi della presenza dell’Istruttore e/o del Dirigente Accompagnatore.

I genitori che non rispettano questa norma, si renderanno così responsabili dei rischi in itinere, che dovesse subire l’allievo.

DIRIGENTI ACCOMPAGNATORI

Sarà cura della A.S.D. Dreaming Football Academy selezionare un numero idoneo di Dirigenti Accompagnatori, individuati principalmente fra tutti i genitori dei ragazzi frequentanti la Scuola Calcio. Tali Dirigenti Accompagnatori dovranno essere almeno uno o due per ogni gruppo squadra (categorie Pulcini ed Esordienti) e saranno comunque coordinati da un responsabile della Società.

COMPORTAMENTALI DEGLI ISCRITTI E DEI GENITORI

I Signori Genitori e tutti gli iscritti alla Scuola Calcio sono invitati a prendere visione e nota delle norme in appresso indicate che hanno il solo intento di far svolgere l’attività della A.S.D. Dreaming Football Academy in modo serio e corretto:

  • gli allievi che hanno sottoscritto il cartellino federale di durata annuale unitamente ai propri genitori, non possono firmare un altro cartellino nella stessa stagione sportiva, pena il deferimento agli Ordini di Giustizia Sportiva della Federazione Calcio e conseguenti sanzioni disciplinari;
  • la società  si  riserva  la  facoltà  di  rilasciare  dei  nulla-osta  per  partecipare  a  tornei, effettuare allenamenti o prove con altre squadre, solamente per casi straordinari, dopo valutazione dei tecnici e comunque non prima del 5 Maggio 2018.
  • il materiale deve essere sempre pulito ed in ordine sia durante gli allenamenti che nelle partite amichevoli ufficiali;
  • la divisa  consegnata  all’inizio  della  stagione  deve  essere  sempre  indossata  negli allenamenti, nelle partite o in manifestazioni ufficiali e non sarà consentito agli allievi di svolgere l’allenamento con una divisa diversa da quella ufficiale, eccezione fatta per casi particolari autorizzati dalla Società; per tanto, nel caso in cui dovesse essere smarrito, dovrà essere riacquistato;
  • le borse debbono essere lasciate obbligatoriamente negli spogliatoi e non per terra o nei campi da gioco; questo significa che ogni allievo dovrà andare nello spogliatoio prima dell’inizio degli allenamenti, ed attendere lì disposizioni dal proprio Istruttore;
  • gli allievi dovranno spogliarsi solo nello spogliatoio (come indicato nelle bacheche!)  assegnato loro e non nelle macchine, all’aperto o per strada;
  • Nello spogliatoio gli allievi dovranno tenere un comportamento corretto e nel pieno rispetto delle buone regole di educazione;
  • la giacca anti-pioggia deve essere sempre portata in borsa;
  • l’orario di  inizio  e  fine  degli  allenamenti  deve  essere  rigorosamente  rispettato, considerando  che  i  minuti  di  ritardo  accumulati  all’inizio  non  potranno  essere recuperati a fine allenamento;
  • il pallone dato in dotazione, dovrà essere sempre utilizzato dagli iscritti per tutti gli allenamenti, e per evitare spiacevoli ed inutili disagi, consigliamo di scrivere sul pallone il proprio nominativo con un pennarello indelebile; non sono accettati palloni diversi da quelli dati in dotazione, per tanto, nel caso in cui venisse smarrito o rotto, dovrà essere riacquistato;
  • per la propria incolumità personale gli allievi non devono portare anelli, orologi e orecchini in genere, sia durante gli allenamenti e/o nelle partite amichevoli e ufficiali;
  • al fine di garantire un corretto e salutare svolgimento dell’attività della Scuola Calcio, gli allievi del 2012,2011, 2010 e 2009 debbono usare scarpe da ginnastica o preferibilmente da calcio a 5; gli allievi del 2008, 2007, 2006, 2005 scarpe da calcio;
  • per motivi  igienici  e  per  evitare  confusione  o  assembramenti  negli  spogliatoi  è consentito l’ingresso nei suddetti  locali, soltanto ai genitori degli  allievi nati nel 2012,2011, 2010 sia all’inizio che al termine dell’allenamento;
  • i genitori potranno conferire con la Segreteria nei giorni e negli orari stabiliti, mentre con i Responsabili si possono prevedere degli incontri lì dove si riterrà opportuno, fissando preventivamente unappuntamento;
  • non sono  assolutamente  ammesse  da  parte  dei  genitori  o  familiari  degli  allievi interferenze o ingerenze tecnico-sportive per ciò che concerne: convocazioni, ruoli, inserimenti in diversi gruppi squadra, tempi effettivi di gioco e quant’altro appartiene esclusivamente al rapporto tecnico tra Istruttore ed Allievo; un comportamento non consono alle linee societarie da parte del genitore e/o famigliare, potrebbe implicare l’adozione di provvedimenti disciplinari
  • non è consentito inoltre ai genitori ed ai familiari assumere sugli spalti, sia durante gli allenamenti, le partite amichevoli e/o ufficiali e le diverse Manifestazioni, atteggiamenti antisportivi o lesivi del buon nome della A.S.D. DREAMING FOOTBALL ACADEMY. Tali atteggiamenti sono anti educativi soprattutto per gli atleti.
  • nessun genitore  potrà  entrare  in  campo  durante  gli  allenamenti/partite/confronti interni, ad esclusione dei Dirigenti Accompagnatori;
  • non sono accettate lamentele sugli spazi di allenamenti destinati ai gruppi. L’obiettivo della  Società  è  quello  di  far  crescere  l’allievo  ed  ogni  valutazione  e  scelta  verrà effettuata in funzione di un miglioramento dell’atleta;
  • i genitori e gli allievi potranno avere notizie e informazioni di vario genere attraverso la lettura dei comunicati affissi nelle bacheche e attraverso il sito internet  www.dfacademy.it. Nelle bacheche saranno affissi anche i programmi allenamenti/gare, dove saranno indicati campi e spogliatoi che dovranno essere rigorosamente rispettati, salvo diverse comunicazioni dal personale responsabile;
  • tutte le attività proposte dalla Società, (manifestazioni, tornei, confronti, ), devono essere rispettate ed onorate sino al termine delle stesse;
  • uno dei  compiti  dell’Istruttore  sarà  quello  di  dare  il  giusto  peso  a  “vittorie”  e “sconfitte” in termini di risultato, ponendo l’attenzione unicamente alla crescita tecnica/motoria e comportamentale dell’allievo; la società chiede su questo aspetto anche la collaborazione dei genitori.

 PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI 

Chiunque (genitore o allievo) non dovesse osservare le normative previste nel presente Regolamento potrebbe incorrere in provvedimenti disciplinari che andrebbero dalla sospensione agli allenamenti, all’allontanamento dai Gruppi Squadra  o al definitivo allontanamento dalla A.S.D. Dreaming Football Academy.

Il Presidente

Francesco Florio