Home / News / Presentiamo il nostro staff: Luca Fatiga

Presentiamo il nostro staff: Luca Fatiga

  • Nome : Luca
  • Cognome: Fatiga
  • Ruolo: Coach Under 15

 

 

 

 

 

 


Sei al tuo primo anno in DFA, fatti conoscere. Descrivi il tuo passato e tutto quello che hai fatto nel mondo dello sport prima di arrivare qui.

“Sono un allenatore con abilitazione Uefa C e Uefa B e laureato in scienze motorie, quindi lo sport è al centro della mia vita. Ho fatto un discreto percorso nel calcio a 5 da giocatore, per poi iniziare il mio percorso da allenatore molto presto. Vengo da un’esperienza con i 2003 del Sff Atletico che ha alternato momenti fantastici, come la salvezza conquistata con il play out nella stagione 2017-2018, e momenti bui, come le dimissioni rassegnate nella stagione 2018-2019. Ci tengo a dire che ho allenato dei ragazzi favolosi a Fiumicino. “

 

Cosa rappresenta per te l’opportunità di collaborazione con DFA e perché hai scelto di aderire al progetto ?
“Conosco DF e chi ne fa parte da tempo, ci siamo inseguiti e finalmente si sono creati i presupposti per lavorare insieme. Ho scelto di aderire al progetto perché questa società è sinonimo di qualità nel lavoro e perché c’è Francesco Florio alla guida della società.”

 

Quali sono gli aspetti più importanti da insegnare e trasmettere alla squadra?

“Intanto bisogna ricordare ai ragazzi che si tratta di sport, il più bello del mondo probabilmente, ma pur sempre sport. Alla base di questo ci deve essere divertimento e serenità. I ragazzi dovranno essere educati, perché lo sport è una scuola di vita, i ragazzi devono imparare a rispettare gli altri, a rispettare il verdetto del campo, qualsiasi esso sia.

Poi vengono ovviamente tutti gli aspetti legati al campo: tattica e tecnica individuale prima e collettiva poi, miglioramento delle capacità motorie.”

 

Una frase che ripeterai spesso durante gli allenamenti?
“Non so se ci sarà una frase che ripeterò spesso, ma so che gli chiederò di rischiare, di prendersi delle responsabilità, di giocare per divertirsi.”

 

C’è un allenatore che prendi come esempio e perché? Quale è il tuo modulo ideale nel calcio a 11?
“C’è da imparare da ogni allenatore, dai più famosi ai colleghi dilettanti. Passo molto tempo a studiare, sarebbe facile rispondere: Guardiola, Sarri, Klopp, De Zerbi, Gasperini… Invece vorrei citare altri mister dai quali si deve “rubare” e che conosco da vicino: Italo Fraschetti, Pino De Narda, Fabio Desideri. Tutti mister con cui ho condiviso un percorso importante e che mi hanno permesso di crescere. Sicuramente due persone che hanno segnato il mio percorso, come quello di tanti allenatori italiani, sono Stefano Baldoni e Attilio Sorbi.  Non amo parlare di moduli, il modulo è un aspetto statico, il calcio è uno sport dinamico. Sono le caratteristiche dei giocatori a delineare il gioco, l’allenatore deve essere bravo nel saper individuare e valorizzare le caratteristiche di ogni singolo.”

Check Also

Presentiamo il nostro staff: Alessio Del Mastro

Nome : Alessio Cognome: Del Mastro Ruolo: Preparatore Portieri Scuola Calcio         …