Home / News / DF Academy: il focus del presidente Florio sull’attività di base

DF Academy: il focus del presidente Florio sull’attività di base

Il presidente illustra a 360° filosofia, metodologia d’allenamento e la struttura che svolge quotidianamente il club

Il progetto della Dreaming Football Academy nasce dalla volontà di adattare le metodologie e l’approccio delle società professionistiche al mondo della scuola calcio dilettantistica. L’idea poteva sembrare ambiziosa ma siamo molto soddisfatti dei risultati raggiunti e dei feedback da parte di tutti coloro che frequentano la nostra scuola calcio.

METODOLOGIA

Le categorie esordienti e pulcini hanno tre allenamenti settimana, siamo fra i pochi a proporre questa frequenza nel contesto regionale. Sul campo ci si allena a stazioni in una struttura a tre : allenatore del gruppo squadra, allenatore della tecnica, preparatore coordinativo oltre ovviamente al preparatore dei portieri. Il bambino si abitua a rapportarsi con tre figure, sul piano tecnico questo ci consente di avere un focus maggiore sui ragazzi perché in ogni seduta il gruppo viene diviso in tre sotto-insiemi che ruotano fra le stazioni allenandosi con la massima intensità possibile rapportata al livello specifico del gruppo. Il concetto portante è semplice : ripetere il gesto tecnico il più possibile è l’unico modo per crescere. Il valore aggiunto è anche relazionale perché i tre allenatori, inevitabilmente, hanno tre caratteri diversi pur condividendo delle regole di base imposte dalle società. Per il bambino questa interazione è arricchimento.  Primi calci e Piccoli amici si allenano due volte a settimana, ma nella seconda metà di stagione abbiamo introdotto per i primi calci un terzo allenamento “facoltativo”, anche per loro rimane la struttura a stazioni ma con il solo allenatore e preparatore coordinativo tenendo conto dell’età e dell’approccio che deve essere più ludico. Le partite del fine settimana le consideriamo una sorta di premio,  i ragazzi devono affrontarle nel modo più libero possibile senza pressioni. L’approccio è sempre in funzione del gioco e del miglioramento, massimo rispetto delle regole e gioco costruito dal basso con la palla a terra a discapito magari del risultato.

LA STRUTTURA

Il Green House è un centro perfetto per lavorare proprio per quello che dicevo prima, è un circolo che propone molteplici attività sportive e che può essere vissuto a 360° dalle famiglie. I più piccoli possono andare a divertirsi al Green Island, si può fare nuoto, i “grandi” possono andare in palestra mentre i figli si allenano. Ci sono feste per i bambini, la piscina. E’ un posto che può essere sempre vissuto con il sorriso e quindi perfetto per il lavoro che facciamo. Un bambino che viene felice ed è ispirato dal contesto apprende con fiducia ed in modo più produttivo.

IL RAPPORTO CON IL CHIEVO VERONA

Il rapporto con il Chievo ci fa felici perché va molto oltre la semplice affiliazione. Li stimiamo per la cura che hanno nelle dinamiche con le società dilettantistiche, un loro tecnico scende ogni tre settimane per fare visita ai nostri gruppi squadra (in alcuni casi anche per più giorni) sia per dirigere gli allenamenti che per consigliare o proporre delle modifiche alle nostre proposte sul campo. Il rapporto è continuo, quasi giornaliero e noi stessi ci siamo ispirati  ai metodi di lavoro che usano al Bottagisio (il centro del loro settore giovanile). E’ stato gratificante sentir dire alle famiglie, quando siamo saliti in occasione di Chievo Verona-Roma e siamo stati ospiti sia al Bottagisio per un allenamento sia allo stadio, che i nostri ragazzi si allenano come i loro. Ovviamente le idee sono le stesse ma siamo consapevoli che la prima dote di un mister (e quindi di una società) sia quella di sapersi adattare al contesto, per tanto il motto è “stesse idee, applicazione differente”.

REALTÀ PROFESSIONALE E DILETTANTISTICA

Può sembrare difficile ma siamo riusciti a conciliare idee così professionali con l’approccio più spensierato di molte famiglie che non ritengono che i loro figli debbano diventare calciatori ma solo divertirsi in un contesto sano. L’educazione ed un approccio positivo degli allenatori sono tra i temi che ci stanno più a cuore, anche per questo abbiamo introdotto la figura di Gianluca Panella, il nostro psicologo,che lavora in società a 360° supportando sia i bambini che richiedono un’attenzione specifica sia consigliando gli allenatori sul corretto approccio da avere con i bambini. Anche solo modulare nella giusta maniera il tono di voce, o saper correggere gli errori in modo propositivo è fondamentale nel processo di crescita. In più Panella ha avviato una sorta di “progetto pilota” con il nostro gruppo più grande, i 2005, svolgendo ogni tre settimane un’ora aggiuntiva con i ragazzi per una sorta di “seduta di gruppo”. L’obiettivo è avere una conoscenza più ampia possibile di ogni bambino non solo sull’aspetto tecnico ma anche comportamentale consapevoli che ognuno approccia l’allenamento portandosi dietro le scorie della scuola, dei rapporti familiari, delle amicizie.

La dottoressa Bifolchi è la nostra nutrizionista, uno degli obiettivi che ci siamo dati era anche quello di mettere sotto la lente di ingrandimento l’alimentazione dei bambini sensibilizzando le famiglie in tal senso. Ad ogni famiglia è stato chiesto, in modo facoltativo, di compilare un questionario sulle abitudini alimentari del figlio e di ogni bambino teniamo sotto osservazione circonferenza\peso.

IL FUTURO

Il prossimo anno inizierà la nostra avventura agonistica, iscriveremo certamente un gruppo squadra al campionato giovanissimi fascia B e non escludiamo di non limitarci a questo. E’ una decisione presa per dare continuità al progetto della scuola calcio e per non abbandonare dei ragazzi che si trovano pienamente coinvolti e desiderosi di continuare. Cercheremo di entrare in questo mondo che conosciamo molto bene con le nostre regole, con un approccio sereno, didattico.
In più per continuare a migliorare sotto l’aspetto dell’attenzione del singolo atleta inizieremo un’importante collaborazione con la Asd 3M Training Lab che dalla prossima stagione provvederà ad effettuare in corso di stagione dei Test di Valutazione Posturale e Funzionale di ogni nostro bambino delle categorie esordienti e pulcini.
Il loro è un prodotto altamente professionale ed adatto a realtà professionistiche, ce ne serviremo soprattutto perché riteniamo che sia fondamentale far “uscire” dalla nostra scuola calcio degli individui sani con postura corretta, correggendo quei piccoli difetti oramai sempre più comuni fra i bambini. Estenderemo ulteriormente le competenze dello psicologo sul campo e fuori, la sua presenza all’interno del contesto sarà più frequente. Sono inoltre previste iniziative di collaborazione con le scuole che esaltino il “binomio” sport/studio, entreremo nello specifico nei prossimi mesi. Il progetto poi in un triennio prevede l’estensione della scuola calcio a più circoli del territorio di Roma per portare la nostra offerta ad altre zone attualmente troppo distanti. Vogliamo dare modo a più famiglie possibili di sceglierci consapevoli che, indipendentemente dal circolo che andranno a frequentare, il prodotto offerto sarà sempre lo stesso.

Check Also

Presentiamo il nostro staff Emanuele Gambucci

Nome : Emanuele Cognome: Gambucci Ruolo: Allenatore Gruppo Esordienti 2006 / Allenatore della Tecnica Gruppi Pulcini …